Autore scrittore
Roberto Ferraresi
Il nuovo Romanzo di Roberto Ferraresi La Voce Il Dominio sull'umanità silente

“Dedicato a chi ha compreso che la realtà è una fantasia che qualcuno ha realizzato”

 

Roberto Ferraresi

LA VOCE

LA vOCE

IL DOMINIO SULL'UMANITà SILENTE

Sinossi

In un futuro neanche troppo lontano…

Nell’anno 2332 il pianeta Terra tornato ad un apparente stato di pace, dopo le guerre e le pandemie dei secoli precedenti, è governato da un unico ordine mondiale, chiamato l’Ordine dei Dieci.
Il progetto per l’evacuazione del pianeta Terra, nominato “Earth Free”, imposto dall’Ordine dei Dieci, tarda però nella sua applicazione.
Il loro oppositori sono gli ultimi ribelli della resistenza.
In netta minoranza tentano una disperata opposizione alla deportazione.
Il Capitano Tommaso Kairos, al soldo dei Dominio, il corpo speciale dell’Ordine, sarà inviato da Marte nella sua amata città di Torino, nel governatorato Italico sul pianeta Terra. Il suo incarico sarà stanare e catturare gli ultimi oppositori. Ben presto scoprirà essere, un compito non facile.
Ma quando una Voce interiore metterà in dubbio ciò che sta facendo, Tommaso dovrà compiere delle scelte tra le sue convinzioni e gli ordini ricevuti.

Un romanzo di fantascienza distopica che prende spunto dagli accadimenti attuali, pandemie, guerre, inquinamento e differenze sociali. Ponendo così, in una storia fantastica e romanzata dei punti di riflessione sulle scelte che i popoli della Terra dovranno affrontare.

PREFAZIONE (il primo capitolo in visione gratuita)

Nell’anno duemila trecento trentatré, l’obbiettivo imposto dall’ordine mondiale era quello di stanare gli ultimi oppositori ribelli al progetto “Earth Free”.

Il tempo della tolleranza era terminato. A qualsiasi costo e senza condizioni, anche gli ultimi oppositori dovevano essere evacuati dal pianeta Terra e condotti sulle colonie, create appositamente nei decenni precedenti su Marte e su Venere…

La comunità scientifica, patrocinata dall’Ordine dei Dieci, aveva dimostrato che l’inquinamento e lo sfruttamento che l’uomo aveva perpetrato nei millenni, erano la causa che aveva generato le numerose pandemie che avevano falcidiato la popolazione mondiale nei secoli. Oltre ad aver esaurito la capacità del pianeta di rigenerarsi.  L’unica soluzione a cui erano giunti era che fosse necessario spostare l’intera popolazione mondiale altrove.

Forte di questo studio, l’Ordine Mondiale dei Dieci decretò la completa evacuazione e la messa in quarantena del pianeta Terra per un periodo non inferiore a cinquecento anni, al fine di salvaguardarne l’integrità e la sopravvivenza dalla specie umana.

Tutto ebbe inizio dopo una lunga serie di pandemie che si manifestarono all’inizio del primo secolo. Queste nel loro susseguirsi, portarono il pianeta ad una grande depressione economica, che generò conseguentemente, fame e disuguaglianza sociale tra i popoli del pianeta. Le conseguenze furono così inevitabili. Con il solo fine di accaparrarsi scorte energetiche e alimentari gli stati del pianeta entrarono in una lunga e interminabile guerra tra di loro. Tutto questo ovviamente, non fece altro che peggiorare in maniera esponenziale la situazione, portando il pianeta Terra verso un baratro globale.

Dopo la metà del secondo secolo i governi dei vari continenti, stremati dalle guerre e dai debiti, furono costretti a sedersi ad un tavolo di pace. Dopo lunghe trattative, si convenne che l’unica strada per uscire dalla catastrofe globale, fosse quella di creare una cabina di regia formata dalle migliori menti conosciute, per consentire la transizione ad un nuovo governo centrale. L’accordo in fine si raggiunse quando il potere economico, concentrato in dieci famiglie si impegnò a finanziare la nascita del nuovo governo, in cambio di una guida globale congiunta.

Continua…

Convinti che una guida unica fosse la strada maestra per superare le avversità, i governi del pianeta uniti, rinunciarono alla loro sovranità, votando all’unanimità la nascita di un unico governo centrale chiamato l’Ordine dei Dieci.

Da qui ebbe inizio la fine del mondo per come l’umanità l’aveva conosciuto. Il nuovo inizio fu la promessa di un futuro di pace e di prosperità per tutti.

I popoli della Terra festeggiarono a lungo il cambio di passo che il nuovo governo centrale aveva garantito loro.

Come promesso dall’Ordine dei Dieci, come primo atto formale fu ordinato un grande “Reset” dei debiti di ogni Paese, con la promessa di equilibrare ogni economia e garantire quindi un’equità sociale paritetica su scala globale.

Per una migliore gestione dei territori, i vari stati furono suddivisi in governatorati e affidati, inizialmente, a figure di spicco nominate direttamente dall’Ordine.

La gestione della proprietà di tutte le più grandi aziende necessarie a garantire prodotti e servizi alle popolazioni mondiali, passò sotto il completo controllo dello stato centrale. Il passo che ne seguì negli anni successivi fu l’abolizione della libera impresa, anche la più piccola, ritenuta ormai una pratica inefficiente e priva di controllo.

Per garantire equità, era necessario eliminare ogni differenza sociale.

Il nuovo motore che doveva sospingere l’umanità verso la nuova frontiera non poteva più essere il denaro. Essendo oramai digitalizzato, dai governi precedenti all’era dell’Ordine, e controllato successivamente da un’unica banca centrale mondiale, fu semplice abolirne la circolazione e lo scambio per merci e servizi.

Al suo posto fu istituito un nuovo parametro di gratificazione per il lavoro prestato da ogni singolo individuo, chiamato “Crediti di merito”

Da quel giorno venne garantito ad ogni essere sulla Terra ogni tipo di sussistenza necessaria ad un’esistenza dignitosa. Casa, cibo, assistenza sanitaria e lavoro.

Si fece credere ai popoli che chi avesse voluto scalare in maniera meritocratica la propria posizione sociale, poteva farlo, prestando servizio per lo stato e dimostrando la propria eccellenza sul campo. Nei fatti le cose non andarono così. La corrente del pensiero unico dominante spartiva potere sempre e solo in una direzione, quella decisa dall’Ordine.

Continua …

L’esigenza di salvaguardare l’ecosistema della Terra, nonostante la gestione severa di ogni forma di inquinamento e di gestione delle risorse, che già precedentemente si era perpetrato, si fece presto impellente. La continua crescita della popolazione mondiale, e la conseguente necessità di consumi, metteva in evidenza il disastroso impatto che questi aveva sull’eco sistema.

La necessità di verificare l’impatto demografico divenne così necessario, le nascite vennero quindi calmierate attraverso un sistema di controllo.

Vista l’esigenza di verificare la salute del popolo per i continui rischi di infezione dai virus, ancora largamente presenti, si decise di innestare alla popolazione mondiale un micro-cip con la tecnologia dei nano droidi, che permettesse anche di monitorarne il controllo demografico.

 

Nonostante l’obbligo imposto, e le campagne d’informazione martellanti diramate dai media sotto ordine del governo, non tutti si resero disponibili all’innesto.

A lungo si tentò di osteggiare, con ogni forma di coercizione chi si opponeva, anche a chi si difendeva dietro ad un diritto etico o religioso. A nulla servì l’esile voce di chi si opponeva.

 

Dopo che anche le religioni furono abolite, perché considerate prive di fondamento e disorientanti, alcuni gruppi spontanei di ribelli si diedero alla macchia, cercando di contrastare le privazioni che il governo dei Dieci aveva cercato di imporre loro.

 

Questo fu solo l’inizio…

Immagina il futuro

Sono felice di annunciare la prossima l'uscita del mio ultimo romanzo. distribuito su Amazon Libri a partire dal 8 di Dicembre 2022 Ancora una volta volevo offrire una storia che desse la possibilità al lettore di avere spunti di riflessione sulle proprie scelte volte al futuro. Seppur si tratti di una storia di pura fantasia, ho immaginato un possibile futuro per l’umanità che sempre più volge il suo sguardo verso una deriva sempre meno definita e pericolosa. Il libro e già in prevendita in formato Ebook su questa pagina.

Formato E-Book

Ordina ora online
7,50
Digital
  • 364 pagine
  • Tasto Voce Abilitato
  • Miglioramenti Tipografici adattivi

Copertina Flessibile

Ordina ora online
19
50 cartaceo
  • 363 pagine
  • Flex Card
  • Spedizione gratuita con Prime
Popular

Copertina Rigida

Ordina ora online
24
00 cartaceo
  • 363 pagina
  • Copertina Luxury
  • Spedizione Gratuita con Prima

Contattami

Email: info@roberto-ferraresi.com
Roberto Ferraresi Autore Scrittore
Se vuoi essere informato sull'anteprima dell'uscita scrivimi qui.